Donne senza lavoro vittime di violenza: rilascio del modulo di richiesta di esonero contributivo

Il messaggio dell’INPS del 14 giugno 2024 riguarda la possibilità per i datori di lavoro privati di ottenere un’esenzione contributiva per le assunzioni di donne disoccupate vittime di violenza e beneficiarie del Reddito di libertà, nel triennio 2024-2026. Per richiedere questa agevolazione, i datori di lavoro devono compilare il modulo di istanza online “ERLI” disponibile nell’applicazione “Portale delle Agevolazioni” sul sito web dell’INPS, fornendo informazioni dettagliate sull’assunzione della lavoratrice, l’importo della retribuzione mensile e altri dati relativi al rapporto di lavoro.

Una volta accantonate le risorse finanziarie necessarie, i datori di lavoro autorizzati possono beneficiare dell’esonero contributivo in quote mensili a partire dal mese di assunzione della lavoratrice, a condizione che il rapporto di lavoro rimanga attivo. È importante che i datori di lavoro valorizzino correttamente gli elementi necessari per esporre il beneficio dell’esonero sui documenti e nei flussi di dati richiesti dall’INPS, seguendo le istruzioni dettagliate fornite nel messaggio.

In conclusione, il messaggio dell’INPS fornisce indicazioni precise su come ottenere e beneficiare dell’esonero contributivo per le assunzioni di donne disoccupate vittime di violenza e percettrici del Reddito di libertà, offrendo una guida dettagliata sui passaggi da seguire per richiedere e utilizzare questa agevolazione.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi aggiornamenti utili per la tua attività

Condividi questo articolo

Ti potrebbe anche interessare...

Vuoi approfondire l'argomento ?

scrivici o telefonaci se vuoi maggiori informazioni

Red telephone on wooden table with notepad