Siglato accordo in materia di riorganizzazione delle Poste Italiane




Siglato l’8/3/2019, tra le POSTE ITALIANTE Spa e la SLC-CGIL, la SLP-CISL, la UILposte, la FAILP-CISAL, la CONFSAL Com.ni FNC UGL Com.ni, l’accordo quadro in materia di riorganizzazione, di rafforzamento ed efficientamento dei diversi ambiti organizzativi di Poste Italiane.

Dimensionamento strutture centrali e territoriali di staff


In coerenza con le progressive dinamiche di efficientamento che hanno interessato in questi ultimi anni tutti i settori di produzione, l’intesa valuta necessario un importante intervento di riduzione delle staff, centrali e territoriali, per un’equa spalmatura degli oneri connessi al complesso piano di riordino. Ulteriore leva gestionale la trasformazione del contratto di lavoro da full time in part time. Nel caso i suddetti interventi, tutti a carattere volontario, non sortissero l’effetto sperato di realizzazione dei numeri stabiliti, le parti prendono atto, sin da ora, della necessità di ricorrere alle prestazioni straordinarie del Fondo di Solidarietà.


Razionalizzazioni in posta comunicazione e logistica


La manovra coinvolge gli Stabilimenti e i Settori di Lavorazioni Interne.
Per quanto attiene ai Centri Logistici (CMP), le parti valutano importante l’implementazione della Lean Production, per una più consapevole partecipazione dei lavoratori volta a garantire il miglioramento continuo dei processi produttivi. Contemplato, in termini di efficientamento, un taglio sulle figure dei Capi Squadra, sulle Staff, e sugli addetti alla produzione, nella misura di 499 risorse da gestire attraverso esodi incentivati volontari e riqualificazioni verso differenti ambiti organizzativi.
A far tempo dalla sottoscrizione della presente intesa, relativamente alla fase transitoria riferita al corrente anno, i lavoratori inidonei temporaneamente alla mansione di recapito saranno applicati presso il Nodo di Rete più vicino alla propria sede di lavoro, ad eccezione di inidoneità causate da infortuni o riconducibili a gravi patologie.


Mercato privati


Definiti i criteri di massima per la riallocazione delle risorse risultate eccedentarie rispetto al riordino delle Macroaree. L’intesa prevede demandi a livello centrale e territoriale al fine della completa definizione della materia.


Politiche attive del lavoro – Azioni complessive anno 2019


STABILIZZAZIONI nr. 2000 consolidamenti ex CTD ambito PCL;
ASSUNZIONI nr. 100 part time da assumere a tempo indeterminato ambito CMP;
ASSUNZIONI nr. 320 part-time da assumere in sportelleria;
CONVERSIONI nr. Almeno 920 conversioni part-time in full time (460 FTE), di cui 482 nel 1° sem. 2019.





Link all’articolo originale

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi aggiornamenti utili per la tua attività

Condividi questo articolo

Ti potrebbe anche interessare...

News Fisco

Bonus colonnine domestiche. Contributi 2024

È stato pubblicato un decreto direttoriale che stabilisce le disposizioni procedurali per la concessione e l’erogazione di contributi per l’acquisto e l’installazione di infrastrutture di

Read More »

Vuoi approfondire l'argomento ?

scrivici o telefonaci se vuoi maggiori informazioni

Red telephone on wooden table with notepad